La creatività nasce in carcere

Prodotti in libertà tratta il tema del lavoro in carcere aggregando le cooperative sociali che operano in Italia, mettendole in contatto con i consumatori più attenti al valore etico dell'acquisto e facendo informazione sulle novità, appuntamenti, numeri, obiettivi e ostacoli. Promuove ogni idea nata in carcere perché i consumatori attenti al contenuto etico apprezzino una simpatica borsa fatta con ritagli di campionari di stoffa, un particolare profumo sognato dalle carcerate che ricordano ancora la libertà, affascinanti abiti da indossare per una passeggiata oltre le mura, originali gioielli che utilizzano fil di ferro, pratici e artistici mobili per chi una casa ce l’ha, accessori per la persona e la casa fatti con materiali di riciclo, buon vino da bere con gli amici. Prodotti in libertà vuole conoscere le esperienze, gli appuntamenti e le iniziative delle cooperative sociali e associazioni che promuovono il lavoro per i carcerati: potranno evadere con la fantasia e lavorare poi con dignità.

News

IL primo concept store dell’economia carceraria italiana

FREEDHOME è di proprietà del Comune di Torino, messo a disposizione del Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria del Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta che lo ha dato in uso a Extraliberi, cooperativa che lavora nel carcere Lorusso e Cutugno di Torino, grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo. Sono la voce delle tante realtà che […]

banner6_interopop